Il contributo della settimana scorsa sul “portare qualcosa in dono alla consapevolezza” ci riporta alle fondamenta di questo insegnamento. La piramide “Be” mira a un cambiamento di consapevolezza. Alteriamo le funzioni solo nella misura in cui ciò influisca sulla consapevolezza. A questo scopo, dobbiamo stabilire la differenza tra consapevolezza e funzioni, che è lo scopo della presentazione di questa settimana. Essa delinea i tre parametri mediante i quali la consapevolezza viene misurata: frequenza, durata e profondità. E stabilisce lo scopo di accrescere la frequenza della nostra consapevolezza mediante l’utilizzo della soneria del nostro cellulare come segnale di allarme per rammentarci di “Essere”.