Attività del mese: maggio 2017

MAGGIO 2017

Mercoledì 24, ore 20:30

Tema dell’incontro: le emozioni negative

Dirige: Mayra M. (Roma), Antonio B. (Brescia), Grazia L. (Benevento)

Osservare le differenze nel nostro comportamento in diverse circostanze è importante per la comprensione della macchina e per separarsi dalla falsa personalità e dai respingenti. Il lavoro sulla non espressione delle emozioni negative, inoltre, richiede che gli altri ci aiutino a vedere la nostra negatività e come la giustifichiamo. E nella seconda linea di lavoro impariamo anche a considerare esteriormente. Per un verso, il ricordo di sé significa dimenticare sé stessi, e la considerazione esteriore è il mezzo verso questo fine.

Girard Haven


Sabato 27 maggio, ore 15:00

Tema dell’incontro: paura emozionale

Dirigono: Myrto K. and Anselmo S.

In some cases the negative emotion of fear seems useful, otherwise people would cross the road at any time without looking.” In response to this, Ouspensky said: “You speak about instinctive fear; emotional fear is different, it is based on imagination.” The coming Saturday’s workshop will be on Emotional Fear. In preparation for it, we suggest that you observe fear and try to understand what causes it. In which situations did you observe? What feels threatened? Is there a common pattern behind all fears? How can we overcome fear or feel fearless?

 

Mercoledì 31 maggio, ore 20:30

Tema dell’incontro: Storie di Potere

Dirige: Fabrizio A.

Queste storie non sono ordinarie. Hanno una tale carica da poter contribuire a modificare il percorso di una persona per sempre. Richiamare queste storie ha a che fare con un processo che nella ‘quarta via’, a parte da Rodney Collin ma in forma diversa, non è dibattuto: la ricapitolazione. Questo termine l’ho preso a prestito da Carlos Castaneda e credo rappresenti una pietra miliare nel lavoro su di sé. Senza conoscere, comprendere il proprio passato si continuerà a commettere gli stessi errori nel presente e perciò nel futuro. In questo processo non è richiesto soltanto di tornare indietro con la propria mente, ma di ‘trasferire’ la propria ‘consapevolezza’ all’indietro per ‘vedere’ cosa accadde esattamente. La storia di potere, se è tale, possiede energia ‘magnetica’ che può risucchiare all’indietro la consapevolezza di chi osserva e svelargli così ciò che all’epoca, forse, non aveva voluto o potuto vedere.

Oggi è quello che è, perché ieri è stato quello che è stato. E se oggi è come ieri, domani sarà come oggi. E se volete che domani sia differente, dovete rendere oggi differente. Se oggi è una conseguenza di ieri, domani esattamente nello stesso modo sarà una conseguenza di oggi”.

Per maggiori informazioni contattaci

Skip to toolbar